Prosit

Una volta conoscevo uno che si chiamava Carmine. Carmine era un ex alcolista. Si era fatto tutta la trafila: le prime bevute, quelle più pesanti, il bere durante il giorno, il sangue nelle urine, fino a quando, in qualche modo, aveva trovato il modo per smettere. Ridendo, mi diceva sempre che aveva finito le scorte di alcool e che quindi la sobrietà era diventata l’unica strada da percorrere.
Ogni tanto Carmine mi parlava della sua vita di alcolista. Mi parlava dei postumi di sbornia e mi ha insegnato i trucchi per bere ancora, quando ci si risveglia, senza vomitare – si tratta di una roba a base di olio che non sto a raccontarvi, ma fidatevi: fa veramente schifo. Ogni tanto, invece, mi raccontava del lato peggiore: le allucinazioni, gli sbalzi d’umore. E i compagni di bevute.
“I peggiori – mi disse – sono quelli che ti incoraggiano. Sono quelli che ridono con te, mentre ti scoli la seconda bottiglia di whisky e tu ridi con loro, perché sai che ti capiscono. E invece non ti rendi conto che loro stanno dando di gomito agli altri che ridono, perché sei divertente, patetico e a tratti imbarazzante per te stesso. Ma ai loro occhi sei solo l’acolizzato che può farsi fuori di tutto, mischiando e vomitandosi addosso, così che loro possano divertirsi. Ecco, Fabrizio, tu non ti fidare mai di chi ti mette il bicchiere in mano, di chi ti da la pacca sulla spalla mentre lo svuoti e di chi ti spiega come fare a tenere la sbornia, perché lui sa come si fa. Quello non è amico tuo. Non è neanche tuo compagno di bevute. Quello è semplicemente uno che, quando sei sobrio, non ti trova più buffo”.
Carmine è morto due giorni fa. Cirrosi epatica, mi dicono. Io ricordo un uomo buono. Spero che chi gli ha riempito il bicchiere stia soffocando nel proprio vomito.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Tutti i giorni. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Prosit

  1. Raffiro ha detto:

    Se ce n’era bisogno, sono ancora più convinta di non essere una di quelle che dà pacche sulle spalle, né a chi beve, né a chi si droga e nemmeno a chi fuma.
    Non sono una bacchettona e credo nella libertà degli individui: solo che non mi piace vedere le persone a cui voglio bene autodistruggersi. E non ci trovo, mai, nulla di divertente.
    Sagge parole quelle di Carmine, fanne tesoro.

  2. thecapricorntm ha detto:

    Che storia triste, mi dispiace molto per lui 😦

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...