In sacrificio per voi: I tre moschettieri e i loro fratelli

Domenica 19 Gennaio, sul canale inglese BBC, è cominciato un nuovo serial tv ispirato a I tre moschettieri. Credo che il libro di Dumas padre sia uno dei più trasposti, al cinema e in televisione, ma soprattutto credo di non avere mai trovato nei tempi moderni (dove, per tempi moderni, intendo dagli anni ’80 in poi) una trasposizione che sia stata fedele e ben fatta. Ormai dire “dirigerò un film su I tre moschettieri” equivale al “tana libera tutti” per il quale ti puoi inventare qualsiasi cosa, che tanto ci sono le spade, ci sono i cavalli, c’è uno che si chiama D’Artagnan e allora sì, è quello, vai tranquillo e mettici più polvere che non si capisce che siamo nella Francia vecchia.
Nei prossimi giorni (leggi: un po’ quando cazzo mi pare) una rapida carrellata dei film tratti dall’opera, a partire dai ’90 in poi. Qui di seguito la pratica scheda riassuntiva:

Titolo: Vabbè, scontato.
Casting: chi è quello lì? Portos? Perché? Perché è grasso.
Trama: fedele o meno? Soprattutto: perché ci hanno infilato quella roba lì?
Momento Brunori: il momento Brunori è il momento (o i momenti, in determinati casi) in cui il film ti ha fatto fare un facepalm di dimensioni epiche facendoti rimpiangere il momento in cui, nonostante avessi giurato che MAIPIU’PERLAMADONNADIDDIO, hai deciso di guardarlo. (Brunori Sas, per chi non lo sapesse, è un cantante indie italiano che incarna le cose brutte della vita e che, quindi, si è recentemente guadagnato il merito di marchio dell’infamia quando le cose non vanno bene. Si ringrazia lui per l’idea.)
Momento fap: altresì detto “a figa come stiamo messi?” e che riguarderà la resa di Milady De Winter, vero sogno erotico del libro.

Bon, è detta, si va a cominciare subito che non c’ho voglia di lavorare, oggi.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Cinemino e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a In sacrificio per voi: I tre moschettieri e i loro fratelli

  1. Pingback: In sacrificio per voi: La maschera di ferro (1998) | After Zen

  2. dessisa ha detto:

    c’è poco che mi indigna come le trasposizioni dei Tre Moschettieri e sono le trasposizioni de Il Conte di Montecristo.

  3. Pingback: In sacrificio per voi: The Musketeer (2001) | After Zen

  4. Pingback: In sacrificio per voi: I tre moschettieri (2011) | After Zen

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...