Being Harry Burns (you’re always a day away…)

Il gatto è ancora pazzo, il che non è bello, ma è una delle poche certezze che ho, in questo momento.
E domani esce I guardiani della galassia e l’ho aspettato così tanto che ora mi è pure passata la voglia di andare a vederlo.
E c’è il sole, poi il nuvolo, ma ancora posso stendere il bucato sul tetto e riaverlo asciutto in giornata e posso sedermi lì e guardarlo asciugare, mentre leggo e scrivo, prima che arrivi davvero l’inverno e mi rimetta al posto mio.
E quello che cerco non so mica cosa sia, so che ci sono cose che non riesco a tenere e che, forse, quello che mi serve, quello di cui ho davvero bisogno è un passo più in là, sempre un passo più in là, fottuta Annie del cazzo.
E poi l’altra sera scrivevo e mentre scrivevo di tizi che non esistono ho capito che qualcosa di loro esiste ed è che quella volta lì, quando è finita, non ho perso te, ho perso me stesso e non sono più stato in grado di ritrovarmi, da allora.
Perché sono sempre un passo più in là, fottuta Annie del cazzo.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Scazzo. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...