And then there were none /9

Allora per l’appuntamento con Casu Fa cose (cazzo fai 40 anni, è una sciocchezza passa tutto e subito, davvero, te lo giuro) ti propongo di fare il recupero.
Insomma, prendi cose tue vecchie, vestiti, jeans, la vecchia tazza dove ci versi il whisky, e ti inventi un riutilizzo, completamente diverso.
E dopo mi fai vedere cosa crea la tua creatività, manuale, non quella mentale che la conosco e so come scrivi 🙂 (bene, sì) mannaggia.
Oh be’, tazza sia, allora. Stamani, appena sveglio, ancora un po’ rintronato, ho improvvisato questo, mia cara lettrice. Spero ti piaccia.
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Quarant'anni, Tutti i giorni. Contrassegna il permalink.

Una risposta a And then there were none /9

  1. La il@ ha detto:

    Cotanta agilità e brillantezza di prima mattina è invidiabile.. 😀
    Buona giornata!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...