But thinking young and growing older is no sin…

Pensavo a quella cosa della foto di me da bambino del post precedente.
E volevo dire una cosa, al me da bambino: ti ricordi che volevi diventare un poliziotto (se avevi appena visto un telefilm dove il protagonista era un poliziotto) o un investigatore privato (se avevi appena visto un telefilm dove il protagonista era un investigatore privato)?
Ti ricordi il desiderio di avventura, di inseguimenti a bordo di macchine che si sfasciavano, di sparatorie nascosti dietro gli angoli, di scazzottate furibonde sfasciando il mobiliario?
Ti ricordi l’adrenalina, la corsa a perdifiato, il salvataggio all’ultimo secondo?
Ecco. Sappi che ieri sera sono andato a letto alle 22:35, stronzetto.

Questa voce è stata pubblicata in Scazzo. Contrassegna il permalink.

Una risposta a But thinking young and growing older is no sin…

  1. ironicmoka ha detto:

    È un attimo ritrovarsi ad essere quello che sbraita dalla finestra per gridare ai bambini di smetterla con gli schiamazzi mentre giocano. È la legge del contrappasso di We will rock you, buddy.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.