Life is funny, but not ha ha funny…

Rimettermi ad ascoltare Electro-shock blues degli Eels era l’ultima cosa di cui avevo bisogno, in questo momento.
Questo significa che era la cosa migliore che mi potesse capitare, in questo momento.

Non sono un grande appassionato degli Eels, ma ci trovo molte cose di me, in questo album, nelle sue parole, nelle sue storie.

È anche uno di quegli album capaci di riportarmi indietro nel tempo, in un altro luogo, con un altro me.

Non migliore, né peggiore. Diverso in quel modo diverso in cui, quando ci guardi da lontano, ti chiedi “era così?” e, a volte, un po’ ti manca.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Melodia del suono e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.