Archivi categoria: On writing

I been standing here waiting, Mister Postman, so patiently…

C’è questa cosa che ho sempre fatto e che, ogni tanto, continuo a fare. Mi siedo e scrivo una lettera. A volte per me. A volte per qualcuno che conosco, a cui poi non la spedisco e che lascio lì … Continua a leggere

Pubblicato in On writing | Lascia un commento

2019 finora /4

Portami a casa (di cui vedete la quarta di copertina che replica la locandina perché Google, Dio solo sa perché, non mi trova la locandina) è quel genere di film nel quale mi imbatto, che penso “mi interessa” e poi … Continua a leggere

Pubblicato in Cinemino, Melodia del suono, On writing | Contrassegnato , , , , , | 3 commenti

2019 finora /2

“Won’t you be my neighbor?” racconta la storia di Fred Rogers, un pastore presbiteriano che entrò a far parte della cultura americana con un piccolo programma per bambini che ebbe un peso fondamentale nella storia della televisione d’oltre oceano (qui, … Continua a leggere

Pubblicato in Cinemino, Melodia del suono, On writing | Contrassegnato , , , , | 4 commenti

Come un gatto in autostrada.

Ritornano i blog, dicono. O forse, semplicemente, torna la voglia di scrivere qualcosa di più lungo di uno status di Facebook o di un tweet o di una arguta battuta su qualche sito di battutisti.Alla fine sembra una cosa enorme, … Continua a leggere

Pubblicato in On writing | Contrassegnato | 5 commenti

Era una notte buia e tempestosa…

Cose che mi mettono ansia, legate alla scrittura: Non scrivere; Scrivere e non scrivere quello che/bene/quanto vorresti; Rileggere le ultime righe del libro che stai scrivendo e non ricordarti di cosa volevi scrivere; Rileggere la ultime righe del libro che … Continua a leggere

Pubblicato in On writing, Scazzo | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Auld age has laid her hands on me, cold as a fire of ashy coals

La dietologa si è complimentata perché ho ridotto la massa grassa e ho messo su massa muscolare. L’allenamento due volte a settimana. La dieta. Non ci vedo più molto bene. Dovrei andare da un oculista, ma continuo a rimandare. Mentre … Continua a leggere

Pubblicato in On writing, Tutti i giorni | Lascia un commento

A coloro che verranno dopo.

Ventidue anni fa avevo ventidue anni di meno (lo so, è una sorpresa). Studiavo a Pisa e bazzicavo un sacco in due negozi da nerd: Strategiochi, per i giochi di ruolo, e Fumettando, ovviamente, per i fumetti. Nella rastrelliera davanti … Continua a leggere

Pubblicato in On writing, Tutti i giorni | Contrassegnato , , , | 1 commento