Archivio dell'autore: therealzen

So don’t let me, don’t let me, don’t let me down, I think I’m losing my mind now…

Dice “Quanto sei stanco?”. Tipo che ho appena guardato un video di LP che canta live una canzone e mi sono ritrovato a pensare che avrei voluto abbracciarla. (subito dopo ho anche immaginato lei che mi caccia a pedate, chiamando … Continua a leggere

Pubblicato in Scazzo | Lascia un commento

Drugs are better with friends are better with drugs are better with friends are better with drug

Dice “Quanto sei stanco?”.Del tipo che ho appena chiamato un meccanico nella mia città d’origine e mi sono commosso a sentire l’accento.

Pubblicato in Tutti i giorni | Lascia un commento

Di Guerre Stellari, di amarezza e di altre sciocchezze…

Non so se avete presente Il ritorno dello Jedi (se non ce lo avete presente, non ho ben chiaro cosa ci facciate qui, ma sorvoliamo). All’inizio del film, Luke Skywalker arriva al palazzo di Jabba The Hutt per parlare al … Continua a leggere

Pubblicato in Cinemino, Scazzo | Contrassegnato , | Lascia un commento

I’ve heard all your sad songs I can hear, it’s another day older in these exiled years…

Cose di cui avrei bisogno, ora: Un concerto dei Flogging Molly, per cantare a squarciagola; Una serata a fare magia con i babbani, ché – a parte rare eccezioni – i babbani sono divertentissimi, quando gli fai i trucchi di … Continua a leggere

Pubblicato in Tutti i giorni | Contrassegnato | 1 commento

Maybe I’ll get better, maybe I’ll be different, this year…

Ho pagine di cose che ho stampate “così poi le leggo” e non le leggo. Ho mail pronte non mandate.Documenti da firmare che non firmo.Multe da pagare che non pago. Sono di nuovo in quella fase in cui mi guardo … Continua a leggere

Pubblicato in Tutti i giorni | Lascia un commento

I been standing here waiting, Mister Postman, so patiently…

C’è questa cosa che ho sempre fatto e che, ogni tanto, continuo a fare. Mi siedo e scrivo una lettera. A volte per me. A volte per qualcuno che conosco, a cui poi non la spedisco e che lascio lì … Continua a leggere

Pubblicato in On writing | Lascia un commento

It’s cold he said as he climbed out of bed, will this winter ever go…

Da piccolo, a Nuoro, una volta l’anno c’era una giostra itinerante.I miei genitori ci portavano me e mio fratello. Andavo nel tunnel dell’orrore e sparavo con il fucile al tiro al bersaglio.Ma non potevo andare sull’ottovolante. Alcuni dei pilastri erano … Continua a leggere

Pubblicato in Scazzo | Lascia un commento