I thought I was someone else, someone good (yeah)…

Ci sono i giorni buoni. Ieri è stato un giorno molto buono. Non lavoravo perché recuperavo un riposo saltato. C’era il sole e sono andato a pedalare e mi sono divertito. Ho lavato casa, ho giocato con i gatti. Sono uscito per portare il violino di mio nonno da un liutaio che mi ha detto “sì, possiamo rimetterlo a posto” e ho detto OK, anche se non suono il violino, ma qualcosa verrà. E poi sono andato a guardare chitarre bellissime e, grazie a una persona, mi sono ritrovato a pensare che posso ricominciare a fare cose nuove, a provare, almeno, a farle e sono uscito di casa con un violino da millecinquecentoeuro e sono tornato con un ukulele da trentanoveeuro e il pensiero che, boh, forse, chissà, pian piano. E ho cominciato a leggere manuali di D&D e ho ripreso a scrivere e c’era ancora il sole e sono andato a letto tardi, ché oggi sono di nuovo in ufficio. Però sorridevo. Ieri ho sorriso un sacco e non me l’aspettavo ed è strano, quando sei un musone. Ma a volte ci sono i giorni così, i giorni buoni. E ieri è stato un giorno molto buono.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Tutti i giorni. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...